il benessere della pelle

Le cellule cutanee sono sottoposte a continue aggressioni ambientali (raggi UV, inquinamento, malattie ed errate abitudini di vita, come il fumo di sigaretta, l’alcool, un’alimentazione scorretta, condizioni di stress psico-fisico e iperattività fisica) in grado di determinare alterazioni del DNA attraverso la formazione di radicali liberi.

Sulla pelle le conseguenze dello stress ossidativo da radicali liberi si traduce nella comparsa di rughe, macchie e cedimenti dei tessuti fino a neoformazioni cutanee. 

Gli studi epidemiologici evidenziano che il 90% dei nuovi casi di carcinomi basocellulari e squamocellulari sono attribuibili alla esposizione alle radiazioni ultraviolette.

Abitualmente si ritiene di effettuare la prevenzione attraverso il ricorso a filtri solari da applicare con regolarità sulla cute con l’obiettivo di proteggerla dal danno acuto. Le creme solari svolgono essenzialmente una funzione di barriera riflettendo ed assorbendo i raggi solari senza la capacità di proteggere il DNA.
Inoltre sono formulate per assorbire principalmente le radiazioni UVB, lasciando passare parte dei raggi UVA che penetrano in profondità nella pelle ed esercitano un’azione immunosoppressiva sul sistema immunitario.

Proxer® non è un sostituto dei filtri solari ma svolge azioni antiossidanti e di protezione dal danno cellulare indotto dalle radiazioni solari sul DNA e sulle membrane cellulari. Il fitocomplesso di Morinda Citrifolia L. (Noni) di Proxer riduce la formazione di radicali liberi, una delle principali cause di invecchiamento cellulare e protegge la molecola del DNA da rotture dovute a stress ossidativo (1-2).

Proxer® grazie ai Polisaccaridi ad alto peso molecolare esplica un’azione immunostimolante in toto. In risposta all’azione di agenti esterni, i Polisaccaridi stimolano l’organismo umano alla produzione di linfociti, che sono i costituenti principali del sistema immunitario, cioè una difesa contro l’attacco di microrganismi patogeni quali virus, batteri e funghi. I linfociti producono anticorpi e li dispongono sulla membrana cellulare, con funzioni difensive.
La Xeronina, stimolando la produzione delle cellule T, agisce direttamente a livello dell’immunità cellulo-mediata.

I diversi componenti di Proxer® svolgono ulteriori azioni protettive a livello cellulare, infatti:
  1. riducono l’espressione della proteina COX-2 che risulta sovraespressa nelle cheratosi attiniche (precursori del cancro cutaneo) e nel carcinoma squamocellulare (3);
  2. sono in grado di inibire il fattore di trascrizione AP-1 che risulta associato alla carcinogenesi indotta da raggi ultravioletti e dall’Epidermal Growth Factor (4);
  3. inibiscono l’espressione del gene RAS le cui mutazioni sono presenti in diverse forme tumorali e nel 14% dei tumori cutanei (4);
  4. esplicano proprietà antiangiogenetiche contrastando un processo determinante per l’accrescimento dei tumori (5).
L’effetto antiossidante è garantito dall’elevato contenuto in selenio, vitamina C, flavonoidi e quercitina.
La Proxeronina si è dimostrata in grado di regolare il corretto funzionamento delle cellule umane esposte a stress, disidratazione e invecchiamento. 
La Proxeronina viene convertita per catalisi dall’enzima Proxeronasi presente nell’organismo in Xeronina, alcaloide che agisce riportando le proteine, implicate nei processi organici, nella conformazione più idonea alle loro funzioni.

Proxer® fa parte di una nuova classe di integratori alimentari naturali biologicamente attivi in grado di svolgere un’attività correttiva ricostituente sulle funzioni delle cellule dei tessuti.

   Scarica il depliant in formato .pdf